Biblioteca sociale mobile per sensibilizzare gli studenti alla lettura alla cultura del sapere e del rispetto civile e per creare una nuova comunità di lettori e di fruitori culturali

biblioteca sociale per le scuole

82 voti

Il progetto

“La mafia si sconfigge con la cultura”. Noi vorremo iniziare proprio dai più giovani, l’idea è una “biblioteca sociale mobile per le scuole” che possa nascere proprio da Palermo per poi interagire con tutte le scuole di ogni comprensorio urbano. Una Biblioteca Sociale ma mobile, che si posizioni ciclicamente per tre o quattro giorni al mese a turno in tutti i plessi didattici per sensibilizzare lo studente alla lettura alla cultura del sapere e del rispetto civile.
Secondo la AIE (Associazione Italiana Editori) su 262 milioni di volumi stampati ogni anno l’invenduto è del 35%, ossia una montagna di 75 milioni di volumi. Una cifra che potremmo equiparare a quella della macerazione se a ciò aggiungiamo i dati mancanti relativi ai libri diffusi ed invenduti nelle edicole, che l’AIE non rileva.
L’idea è recuperare parte di questi libri contrassegnandoli in calce per il solo fine gratuito promozionale e divulgativo e creare all’interno delle scuole una biblioteca sociale “Bookpoint” ricettiva ed operante ciclicamente in tutte le scuole del distretto cittadino. Ogni alunno potrà partecipare attivamente al progetto attraverso una piccola donazione per salvare un libro dal macero, dopo aver compilato un questionario sulle preferenze di lettura e accedere ai benefici con una carta personale dei servizi identificativa. Potrà prendere in prestito e scambiarsi gratuitamente i testi ed accedere alle scontistiche promozionali riservate per l’acquisto dei nuovi testi presso le librerie di quartiere o gli e-shop convenzionati
Il progetto vuole creare una nuova comunità di lettori e di fruitori culturali. In Gran Bretagna diverse scuole stanno ad esempio seguendo il programma “Reading 4 Pleasure”, realizzato dal National Union of Teachers (NUT) il sindacato per gli insegnanti che comprende le scuole d’Inghilterra, Galles, delle Isole del Canale e dell’Isola di Man. “Reading 4 Pleasure” prevede una biblioteca di classe con libri di narrativa, fiabe e fumetti.
Recenti studi da parte dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) hanno dimostrato come leggere con piacere sia ancora più importante della classe sociale, nel determinare il successo accademico di ogni singolo individuo.

Il soggetto proponente

L’associazione 0-24 costituita con atto pubblico il 19/06/2000 ha iniziato il suo percorso sociale presso la Facoltà di Architettura di Palermo organizzando manifestazioni pubbliche con attività diretta nelle piazze ed accanto alle categorie più bisognose. Durante gli ultimi dodici anni si è dedicata a politiche passive, dedicate prevalentemente alla progettazione sostenibile di nuove realtà sociali e ambientalistiche. Da circa un anno sta nuovamente programmando politiche attive di partecipazione diretta nelle piazze e nei luoghi di aggregazione sociale.