Un teatro vivo e aperto, che propone nuovi modelli di produzione e fruizione. Un polo per le scritture sceniche contemporanee.

4373 voti

Finalista

CRISI 2.0 è il progetto pilota che renderà funzionale l’area di attività della Fondazione Teatro Valle Bene Comune. Un percorso continuo e condiviso di formazione sulla scrittura teatrale. Un laboratorio di studio, messa in scena e confronto diretto con il pubblico. La vocazione artistica della Fondazione, emersa in un dibattito aperto e partecipato, è di creare un nuovo polo per le scritture sceniche contemporanee: un teatro vivo che proponga nuovi modelli di produzione e fruizione, attraverso la formazione di tutti i soggetti coinvolti nel ciclo vitale di una creazione teatrale. Il percorso è coordinato da uno o più tutor, esperti e professionisti del settore, che lavorano periodicamente assieme allo sviluppo di scritture creative ad ampio spettro. Gli esperimenti drammaturgici verranno condivisi, messi in atto e discussi insieme ai partecipanti. L’esito naturale di questo percorso è la realizzazione e diffusione di “prodotti culturali” che narrino il modello stesso di creazione/ formazione.

Chi siamo

Il Teatro Valle di Roma è stato occupato il 14 giugno 2011 da lavoratori dello spettacolo per restituirlo alla cittadinanza e protestare contro i tagli alla cultura e l’assenza di una politica a tutela delle arti. La partecipazione della comunità ha spinto a creare un’istituzione nuova, dal basso, che coinvolga cittadini e artisti. Con il contributo di giuristi come Ugo Mattei e Stefano Rodotà è nato lo statuto di una Fondazione Bene Comune, sistema giuridico ed economico radicalmente innovativo. Grazie agli oltre 5000 soci è stato ad oggi raccolto un patrimonio di 150.000 euro.