Festival teatrale, musicale e artistico che sperimenta l'economia del baratto.

1532 voti

MAV!( Maremma a Veglia col baratto) è l’estensione di A Veglia (a teatro col baratto), il festival che per 7 anni ha abitato il piccolo comune della Maremma di Manciano: un paese che si è fatto teatro, dove lo spettatore si porta la sedia in piazza. Un teatro dove gli artisti sono pagati con un cachet simbolico e con il baratto. Un evento che ha riscoperto piazze, corti, case private. Una formula che ha convinto artisti come Marco Paolini, Alessandro Benvenuti, Moni Ovadia, Ginevra Di Marco, Vladimir Luxuria e Simone Cristicchi a divenire complici del percorso.
MAV! mantiene la formula di A Veglia ma coinvolgerà 5 comuni ( Manciano, Scansano, Magliano, Orbetello, Capalbio) ed un Capoluogo di provincia: Grosseto. Comprenderà inoltre musica, documentari, arte e piccola editoria oltre al teatro.
MAV sperimenta l’economia a baratto. All’interno di alcuni edifici commerciali si potrà pagare a baratto: ad esempio una sedia… 5 litri di buon olio. MAV introdurrà anche residenze creative che permetteranno agli artisti di presentare le loro creazioni. Inizialmente durerà da giugno a settembre, ma entro un triennio si punta ad ampliarlo fino a farlo durare tutto l’anno.

Chi siamo

Creature Creative nasce nel 2007. Si occupa della distribuzione di spettacoli e di azioni culturali in Maremma, in particolare a Manciano. Dal 2007 al 2013 organizza e coordina A Veglia, un’iniziativa di Festival a baratto, unica in Italia, che viene presentata nel 2010 alle Buone pratiche del teatro (Bologna) e successivamente a Fa la Cosa Giusta (edizione 2011). Oltre agli enti istituzionali, Creature Creative, ha rivolto la propria azione al terzo settore, come ad esempio ai Gas, replicando più volte lo spettacolo Orti Insorti.