Un social network nazionale delle culture popolari

4073 voti

Finalista

OR@le vuole essere il primo social network delle culture popolari. E’ online nella sua versione base a partire dal 13 dicembre 2013 con l’obiettivo di creare un nuovo calendario rituale nazionale. Si tratta di un luogo digitale in cui caricare materiali, testi, video e audio che raccontino feste, riti, tradizioni, giochi e modi di lavorare, cibo e artigianato, ma anche analizzare le nuove ritualità urbane. La piattaforma nasce dalla donazione che il Professore Tullio De Mauro, illustre linguista già Ministro dell’Istruzione, ha fatto alla Rete Italiana di Cultura Popolare: il suo fondo personale di linguistica, dialettologia e culture locali.
Da una parte l’obiettivo è quello di costruire una mappatura delle culture locali con il coinvolgimento delle comunità, degli enti e del terzo settore impegnato a valorizzare le proprie risorse culturali. Dall’altra l’archivio permette di far nascere relazioni e percorsi di condivisione fra i molteplici saperi locali in un’ottica di sistema: questo attiverà collaborazioni reali, facendo diventare l’archivio un luogo concreto dove poter progettare azioni comuni. È previsto l’amplimento della mappa geolocalizzata e lo sviluppo di un’app dedicata.

Chi siamo

La Rete Italiana di Cultura Popolare è un’associazione culturale nata nel 2009 che ha per scopo la realizzazione di azioni policulturali per la valorizzazione e la riproposizione delle culture popolari e dei rituali sociali, antichi e moderni. Negli ultimi tre anni, il progetto della Rete è stato riconosciuto anche all’estero, permettendo di costruire rapporti di collaborazione con più di dodici paesi dell’area euro-mediterranea e di creare il progetto “ARIANNA. Euro Mediterranean Network for Culture and Heritage”.