Container interpretati come laboratori/opere d’arte,  popolano un grande parco nomade, riqualificano un territorio e viaggiano per il mondo.

Parco Nomade

581 voti

Parco Nomade è il progetto di un grande parco tematico dedicato all’arte contemporanea e alla sua interazione con l’ambiente.
L’area interessata, parte integrante dell’agro romano, è nella periferia sud-ovest di Roma: 40 ettari a destinazione agricola che grazie a questa iniziativa verranno riqualificati.
Elemento comune delle opere, che saranno il risultato dell’incontro fra architetti e artisti affermati ed emergenti, le misure di un container. Ogni modulo sarà un laboratorio creativo e tecnologico dove sperimentare forme, materiali e idee. La trasportabilità dei container permetterà loro di viaggiare, portando con sé la propria storia e specificità. Il Parco vivrà di continui scambi con altre istituzioni culturali in tutto il mondo. La costruzione dei moduli, dopo una fase progettuale comune, avverrà nel Parco dove sarà documentata con video e foto, diventando oggetto di incontri, dibattiti, seminari con accademie, università e workshop didattici con scuole del territorio o aziende.

Chi siamo

La Fondazione VOLUME!, legalmente riconosciuta nel 2006, ha trasformato i locali di una ex vetreria di Trastevere in un luogo di sperimentazione artistica e confronto di idee.
Nel corso della sua attività, ha ospitato il lavoro di oltre 60 tra artisti e architetti ai massimi livelli nel panorama internazionale. Oggi VOLUME! realizza non solo interventi site specific all’interno degli ambienti originari di Trastevere, ma anche mostre collettive o personali in spazi museali e non, a Roma e in altre città, tavole rotonde, workshop, progetti editoriali e prodotti multimediali.