Festival nomade di rigenerazione urbana di Mazara del Vallo per convertire spazi vuoti in centri polifunzionali e restituirli alla città.

Periferica

4144 voti

Finalista

Periferica lavora sulla rigenerazione dei quartieri periferici degradati di Mazara attraverso un festival che converte i vuoti urbani in spazi polifunzionali. Ogni anno Periferica si sposta in un quartiere diverso e ne occupa uno spazio. Durante l’evento vengono costruite delle strutture per ospitare incontri e produrre servizi tenendo conto delle esigenze espresse dai residenti e delle peculiarità del luogo. Allo stesso modo un’immobile pubblico dismesso viene convertito in un’officina di quartiere, uno spazio d’incontro e produzione. Alla fine di ogni edizione le strutture realizzate vengono donate alla comunità, in modo da trasformare gradualmente la fascia periferica di Mazara in una rete di officine culturali e assistenziali autogestite. Durante la prima edzione è stato realizzato il centro culturale Cavùra (“calda”, in dialetto siculo), attuale sede del cantiere del festival ottenuto convertendo partire da una cava di tufo di 3000 mq.
Periferica mette in comunicazione le necessità di una comunità, con le università che fanno di quelle esigenze un oggetto di studio, analisi ed esercizio. Un processo che crea lavoro, migliora la vivibilità dei quartieri e coinvolge forze positive locali ed internazionali in una grande, collaborativa, sempre diversa esperienza di innovazione sociale.

Chi siamo

Corda è un’associazione formata da studenti e giovani laureati in Architettura, Design, Lettere, Comunicazione, Arti Visive, Turismo. Nasce nel maggio 2013 sulla spinta del progetto Periferica, che in una settimana di settembre converte una cava di tufo in uno spazio per associazioni, coinvolgendo studenti, docenti, tutor, artisti, professionisti, associazioni e un migliaio di partecipanti. Il progetto conquista il primo premio al concorso RIUSO 02 bandito dal CNAPPC e dal SAIE di Bologna su oltre 400 progetti presentati.